Lunedì 16 aprile 2018 – Luisa Sello illustra due progetti per le bambine rifugiate in Thailandia.

Lunedì 16 aprile presso il Palace Hotel la socia Luisa Sello ha illustrato due progetti in sostegno delle bambine rifugiate ad Akka Tribe in Thailandia, profughe da Myanmar e Laos. Lo scopo del primo è supportare il lavoro di recupero delle suore della Divina Provvidenza di San Luigi Scrosoppi che operano nel villaggio di Chang Saen (triangolo d’oro della Thailandia). Tra le donne  “giraffa” (termine riferito al lungo collo costretto in una serie di anelli) che  vivono in comunità poverissime, tessendo sciarpe e souvenir, ci sono le bambine,  esposte in strada in cambio di qualche moneta, come spettacolo per il turismo di massa.  Il misero guadagno giornaliero, destinato alla sopravvivenza della famiglia, non permette loro di uscire dalla povertà, destinandole all’analfabetismo e alle gravidanze precoci. Luisa ha proiettato un documentario girato in occasione dei suoi concerti, tra i quali uno organizzato in favore della casa famiglia gestita da due giovani  Suore che raccolgono queste bambine per dare loro scolarità e una professione che le renda autonome. Maria  per esempio vorrebbe completare la scuola in Myanmar, ma non può rinunciare al lavoro con cui mantiene la madre e i fratellini; Stella, di soli dieci anni, rimasta alla prima elementare, desidera continuare ad  apprendere ma non può lasciare il telaio. Per sostenerle in un anno di studio servirebbero almeno mille euro, vista la necessità anche del mantenimento della famiglia altrimenti priva di rendita. L’altro progetto, denominato Odelette, elaborato insieme agli Amici della Musica, vorrebbe sviluppare un corso di alfabetizzazione musicale con l’obiettivo di formare un’orchestra, di fornire gli strumenti, di ricorrere alla collaborazione di giovani musicisti locali, ai quali verrebbe poi affidata la continuazione dell’opera con l’offerta di concerti fundraising. In chiusura un bel momento musicale a tema “femminile”, protagonista un trio di flauti composto dalla stessa Sello e dalle giovani e brave allieve Zlatina Georgieva e Sara Brumat, ha ulteriormente sensibilizzato l’uditorio sulle disparità delle condizioni di vita delle donne nel mondo e sulla necessità di interventi concreti, ma soprattutto educativi.

IMG_20180416_202221

La  Presidente con Luisa Sello e le giovani allieve.

Annunci