Vacanze in Puglia per i ragazzi di casa Kedar e casa Sicar

Gentilissima signora Erika,
è con grande piacere che le mando questa mail, per raccontarle il bene e la bellezza vissuti durante la vacanza in Puglia con le ragazze di Casa Kedar e con i bambini di Casa Sicar, ospiti anche quest’anno della generosa accoglienza di Chiara Contursi e di suo figlio Paolo.
La masseria che ha visto scorazzare la nostra rumorosa e numerosa compagnia (tra bambini, ragazze, suore e volontari eravamo in 20) è molto bella ed ampia: ulivi, ginestre, oleandri, ciliegi sono stati naturale cornice ai bagni nella bellissima piscina  di propietà Contursi, ai giochi nel campetto di calcio, ai pasti preparati con l’aiuto di alcuni volontari che ci hanno accompagnato nel nostro soggiorno pugliese, ai momenti di relax, di riflessione e/o di preghiera vissuti a gruppetti o tutti insieme.
A Fasano abbiamo potuto noleggiare un pulmino che ci ha permesso, unitamente al “nostro” pulmino Ulisse, di recarci al mare distante una quindicina di chilometri e di visitare alcune località: Ostuni, Monopoli, Fasanolandia (parco divertimenti locale molto apprezzato da ragazze e bambini); ci siamo recati anche a Matera, dove abbiamo avuto modo di visitare la bellissima città e dove siamo stati ospiti presso l’agriturismo gestito dai cugini di Chiara.
Abbiamo molto ricordato Chiara. Lo abbiamo fatto anche celebrando una Messa presso la sua tomba (le sue ceneri sono sepolte in un suggestivo angolo del parco della masseria, voluto da Chiara come luogo di preghiera quando lei era ancora in vita) a cui abbiamo partecipato cantando e pregando insieme ad alcuni parenti di Chiara e ad alcuni amici e vicini di casa; la preghiera si è fatta anche testimonianza della bella persona che è stata Chiara: alcune ragazze l’avevano conosciuta personalmente e il ricordo è ancora fresco e vivo, gli aneddoti legati a precedenti vacanze sono stati trasmessi agli altri ragazzi come ingrediente aggiuntivo da conservare nel cuore.
La vacanza pugliese è terminata, siamo rientrati in comunità ed abbiamo ripreso una certa quotidianità fatta di vita feriale, di compiti per le vacanze, di piccole occupazioni che possano aiutare le ragazze a crescere nell’autonomia e nelle competenze che la vita richiede.
Per condividere con lei e con le altre componenti del Club Soroptimist alcuni momenti della vacanza, mi permetto di inviare in allegato alcune fotografie ed anche copia della fattura di noleggio del pulmino. Questa spesa, unitamente al rifornimento di carburante, è stata effettuata con quanto il Club che lei presiede ha voluto generosamente destinare alle “future donne” di casa Kedar in memoria di Chiara Contursi.
Concludo con una parola ancora non pronunciata, ma che è sottesa ad ogni riga già scritta: GRAZIE!
Grazie a lei per aver voluto conoscere e sostenere la nostra realtà di Casa Kedar; grazie a ciascuna delle belle persone che compongono il Club e che ho avuto modo di conoscere il mese di marzo scorso; grazie a nome delle ragazze che hanno potuto usufruire della vostra generosa ed intelligente generosità; grazie anche a nome di suor Ivana, che si unisce idealmente a me in queste righe e nei saluti a lei e a tutto il gruppo Soroptimist sempre impegnato a promuovere le donne, come talvolta ci permettiamo di scoprire visitando il vostro sito.
Un saluto cordialissimo
Suor Carla
Annunci